Piante erbacee: il Geum

Tra le piante erbacee, il Geum sta fiorendo ora, è una di quelle piccole meraviglie, che ci riserva la natura. Non è spettacolare come la peonia, non è altrettanto noto. Molti di voi non l’hanno mai sentito nominare: è un fiore di straordinaria bellezza. E’ tempo di conoscerlo!

Il Geum, erbacea perenne

Non uno ma tanti, ad esempio, il Geum bell bank che è un best – seller dalla lunga fioritura, bel colore, molto rustico. E poi i parenti prossimi, Geum rivale e Geum blazing sunset. Pochi li conoscono, pochi li acquistano.

Guardate i nostri Geum, passate in vivaio a vedere dal vivo la straordinaria bellezza delle loro fioriture e cominciate a pensarli nei vostri giardini.

Caratteristiche

Al genere Geum, famiglia delle Rosaceae, appartengono varie piante erbacee da fiore originarie del Sud e Nord America, diffuse in Nuova Zelanda, Asia, Europa e allo stato rustico nelle zone montane dell’Italia.

La pianta è provvista di un apparato radicale di tipo perenne adatto a sopravvivere per oltre 4 anni e dal quale partono grandi foglie che si dispongono a forma di rosetta centrale, leggermente ruvide e coriacee, con bordo lobato o dentellato in maniera irregolare, ricoperte da una sottile peluria. Da maggio fino all’ estate inoltrata tra le foglie si ergono numerosi steli sottili di 30-50 cm, che portano fiori singoli, tondeggianti, costituiti da cinque petali rossi, arancioni, gialli o rosa, con al centro stami di colore giallo. In inverno la pianta perde la parte aerea che si ripresenta nella primavera successiva.

Piante erbacee: Geum

Coltivazione

Il Geum ama il terreno ricco di sostanza organica e ben drenato. Ideale è un substrato di terriccio di foglie o torba con pH leggermente acido. Da primavera sino alla sfioritura, ogni 20 gg, è consigliabile la somministrazione di concime liquido specifico per piante da fiore, diluito nell’acqua delle annaffiature. La pianta si riproduce per seme in primavera o a fine estate e mediante divisione dei cespi in autunno.

Semina

In primavera i semi della pianta vanno interrati in un terriccio soffice e ricco di materia organica che deve essere mantenuto umido fino alla germinazione e protetto dal freddo solo di notte, con una pellicola trasparente da togliere durante il giorno per evitare le malattie fungine. Se la pianta è in vaso, va rinvasata in primavera trasferendola con tutto il pane di terra che avvolge le radici.

Divisione dei cespi

Si tratta di una riproduzione poco praticata, possibile solo quando le piante di Geum sono sviluppate a sufficienza. L’impianto si può fare a inizio autunno o a fine di maggio: prima, il terreno va arricchito con un fertilizzante specifico. Attenzione alle buche di impianto: devono essere distanti almeno 40 cm l’una dall’altra.

Cure e trattamenti

Il Geum è una pianta resistente a parassiti e malattie fungine. In particolare alla cocciniglia, agli afidi e alle malattie fungine come l’oidio se il clima invernale non è esageratamente umido. E’ però sensibile all’attacco degli insetti che rovinano le foglie e i fiori ancora in boccio. Per la sua manutenzione non sono necessari dei veri e propri interventi di potatura quanto piuttosto l’eliminazione degli steli che portano fiori appassiti.

Per i vostri acquisti, per rinnovare i vostri giardini, per riempire di fiori i vostri spazi verdi, visitate lo shop on line o venite a trovarci. Il successo delle vostre coltivazioni è assicurato!

 

Share This
×

Ciao, per informazioni o problemi relativi agli ordini invia una mail a info@flora200.it indicando nome, recapito e numero dell'ordine.

× Come posso aiutarti?