Estate, c’è qualcosa da fare in giardino

Giardini d’estate, da curare e da godere. E’ il momento migliore dell’anno. Approfittatene e leggete alcuni preziosi consigli del nostro maestro giardiniere Carlo Pagani.

I segreti della potatura verde

L’educazione di una pianta avviene quando questa è in vegetazione, cioè d’estate, agendo sulla vegetazione in pochi mesi. Si chiama potatura verde e dà risultati entusiasmanti soprattutto se applicata su rampicanti quali glicine (Winsteria sinensis) e gelsomino (Rhyncospernum jasminoides). Fate così. A metà giugno dimezzate i rami nuovi del glicine; nella parte di ramo rimanente verrà stimolata la trasformazione delle gemme da foglia in gemme da fiore. Ovvero: l’aprile dell’anno dopo sarà una cascata mai vista di grappoli violetti. Nel caso del gelsomino, intervenite con le forbici a fine giugno sui nuovi tralci, tagliandoli alla base per riportare la vegetazione allo stadio di partenza. Con i favori dell’estate la gemma sottostante partirà vigorosa.

Numerosi arbusti da fiore rispondono alla potatura verde attivando più di una gemma per ogni ramo potato, con il risultato che la chioma diventerà doppiamente folta e i fiori l’anno seguente saranno molto più abbondanti. La potatura verde in luglio, mantiene modellate le siepi di bosso (Buxus semprevirens), lauroceraso (Prunus laurocerarus) e alloro (Laurus nobilis), stimola la rifiorenza inattesa a settembre, delle rose antiche che secondo i luoghi comuni fioriscono una sola volta a maggio, come di erbacee perenni quali i Delphinium.

…E se avete una seconda casa

Il giardiniere deve saper sognare ma anche essere realista. Nella seconda casa frequentata solo un mese d’estate e sporadicamente nei we e nelle mezze stagioni, le piante sono sempre in disordine, dunque meglio prediligere un numero ridotto di specie vegetali, tutte resistenti alla situazione climatica locale. Al mare vanno bene mesembriantemi, yucche, aloe, cisti, corbezzoli, palme.

Riservate invece alla montagna, sorbi, abeti, festuche e sassigrafe. Solo dopo mentre queste piante se la caveranno praticamente da sole, potrete sognare. Per esempio aggiungendo qualche geofita (bulbose, rizomatose e tuberose) come agapanti, pancrazie, belledonne, al mare. Gigli, giacinti d’estate (Galtonia candicans) in montagna che fioriscono proprio in agosto, se è quello il mese in cui voi prevedete di essere lì.

Sullo shop on line e in vivaio troverete fiori, piante e consigli: tutto quello che vi serve per coltivare il vostro giardino con successo. E se venite a trovarci, potrete ammirare le splendide fioriture delle piante stagionali.

I consigli del nostro maestro giardiniere Carlo Pagani sono tratti dal suo libro “Le stagioni del maestro giardiniere” scritto in collaborazione con la giornalista e scrittrice Mimma Pallavicini.

Share This
×

Ciao, per informazioni o problemi relativi agli ordini invia una mail a info@flora200.it indicando nome, recapito e numero dell'ordine.

× Come posso aiutarti?