Stella di Natale, la sua storia

La Stella di Natale ha una storia davvero antica e molto curiosa. Ecco cosa potete raccontare ai vostri cari durante le festività: da dove arriva, come nasce la tradizione, qual è il suo vero colore. Scopritela qui per conoscerne il significato più vero.

Origini della Stella di Natale

A Berlino, nel 1833 fu catalogata dal botanico Carl Ludwig Willdenow con il nome scientifico di Euphorbia pulcherrima, la “più bella delle euforbie”.

La Poinsettia, più comunemente nota come Stella di Natale è una pianta originaria del Messico, dove cresce in modo naturale raggiungendo anche i 4 metri di altezza. Fu Joel Roberts Poinsett, ambasciatore statunitense in Messico, dottore e cultore di botanica, a portare, per primo, la Stella di Natale negli Usa. E in suo onore, appunto, le fu dato il nome di “Poinsettia”. Negli Stati Uniti il 12 dicembre, si celebra il giorno in cui Poinsett morì, con “il giorno della Poinsettia”. Ed è tradizione, in questa giornata, scambiarsi le Stelle di Natale. La sua prima comparsa in Europa è di inizio Ottocento, per mano del naturalista tedesco Alexander von Humboldt, che l’ha introdotta a Berlino dopo una lunga spedizione in America Latina.

La leggenda e la favola del Natale

Una leggenda azteca narra che questa pianta dalle lucenti brattee rosse fosse il risultato di una tragica storia d’amore. Le gocce di sangue scaturite dal cuore infranto di una dea azteca avevano creato la Stella di Natale. Gli Aztechi la utilizzavano anche a scopi estetici e medicali: estraevano dalle sue brattee il pigmento rosso usato per i tessuti e i cosmetici. La linfa lattiginosa della Stella di Natale veniva lavorata per produrre un preparato antipiretico.

Il legame tra la Stella di Natale e il 25 dicembre prende vita nel Messico del Sedicesimo secolo e nasce dalla favola della giovane Pepita, troppo povera per comprare un fiore da posare sull’altare di Gesù Bambino. Su consiglio del cugino Pedro, quindi, compose un bouquet di erbe e ramoscelli, che durante la messa si trasformò in un bellissimo mazzo di fiori rossi a forma di stella. Nacque così la tradizione del “flor de Noche Buena”, ossia il fiore della Notte Santa.

Il commercio e la coltivazione

Paul Ecke, emigrante tedesco negli Usa, cominciò a commercializzare la Stella di Natale all’inizio del 20° secolo. Inizialmente riscosse successo vendendone rami recisi, che mise sul mercato come pianta di Natale. Il figlio, Paul jr. iniziò a commercializzarle nei migliori negozi di Los Angeles nel Sunset Boulevard e nell’ Hollywood Boulevard, durante le festività americane per il mercato natalizio. Ecco come iniziò la celebrità e la diffusione di questa pianta: nei pressi del “Walk of Fame”, dove le star del mondo del cinema diventano immortali.

Ma è solo grazie ai successi dei coltivatori tedeschi, che oggi la Stella di Natale riesce a sopravvivere negli ambienti riscaldati, condizioni che inizialmente erano sfavorevoli.

Fiori rossi o gialli?

I fiori della Stella di Natale, diversamente da quanto si pensi, non sono rossi. Il vero fiore è piccolo e giallo e sta all’interno dei “petali rossi” che sono in realtà grandi foglie o bratee di quel colore rosso che fa tanto Natale.  Alcune varietà di Poinsettia presentano anche foglie rosa, bianche o rosso acceso.

E se vuoi comperare una fantastica Stella, per te o da donare, visita la nostra pagina dedicata Natale. Ne troverai di tutte le dimensioni. E per i tuoi regali prepariamo confezioni super!

 

Share This
×

Ciao, per informazioni o problemi relativi agli ordini invia una mail a info@flora200.it indicando nome, recapito e numero dell'ordine.

× Come posso aiutarti?