Salvia ornamentale, per giardini sempre in fiore

Salvia ornamentale, per giardini fioriti tutto l’anno, è una pianta robusta e i suoi fiori delicati e rustici, grazie al loro aspetto spontaneo, si inseriscono con naturalezza tra le tradizionali fioriture di stagione.

Le salvie ornamentali

La famiglia delle salvie è molto vasta e comprende oltre 900 varietà. Tra esse le salvie ornamentali o salvie da fiore adatte a tutti i climi e a ogni terreno: sono da scegliere se si desidera un giardino sempre fiorito.

E’ importante segnalare che le salvie ornamentali non devono essere utilizzate in cucina, non sono commestibili, a differenza della più nota salvia officinalis, utilizzata per condire e insaporire le pietanze. Le salvie ornamentali sono anche definite salvie botaniche. Queste piante sono originarie dell’Europa meridionale, molto resistenti ai climi estremi, sia caldi che freddi, sono adatte a ogni tipo di terreno, e questo ne ha consentito la diffusione in tutte le aree temperate. La gran parte delle salvie coltivate come piante ornamentali sono perenni, anche se alcune temono il freddo, e vengono quindi coltivate come annuali. Si tratta di arbusti cespugliosi, sempreverdi con robusto apparato radicale, molto ramificato. Sono tra le piante più coltivate in ambiente domestico, sia nei giardini che in vaso.

Guardatele nel nostro sito e sceglietele sullo shop on line o direttamente in vivaio

Salvia viola

Come coltivarle

La messa a dimora

La gran parte delle specie di salvia amano essere poste a dimora in terreno ricco di materia organica, sciolto e molto ben drenato. In generale non si sviluppano bene in terreni eccessivamente acidi, anche se un Ph leggermente acido non da problemi di crescita. Per favorire la fioritura è ben scegliere una posizione soleggiata, o parzialmente ombreggiata. Se le acquistate ora, in fiore, potete trapiantarle seguendo queste semplici indicazioni.

Al momento dello scavo per la messa a dimora, sul fondo mettete uno strato drenante e aggiungete poi 5 cm di ghiaia. Sostituite 2/3 del terreno di scavo con terriccio fertile e sabbia, in parti uguali.

In caso di salvia ornamentale in vaso, usate terriccio organico mescolato a sabbia grossolana: per ogni 2 parti di terriccio, aggiungete una parte di sabbia. Sempre al momento del rinvaso o della messa a dimora, aggiungete alla buca (o al vaso) del concime. Il concime ideale è la cornunghia: ne basterà una manciata. Utilizzate piccole dosi di concime a rilascio graduale. Una concimazione all’anno è sufficiente.

Salvia dai fiori blu

Le cure

La maggior parte delle salvie da fiore necessita di poche cure, fatta eccezione per la potatura da fare due volte l’anno ovvero a marzo e a luglio. Potare la salvia è indispensabile perché serve ad evitare che i cespugli diventino troppo legnosi e invecchino in maniera eccessiva. Cominciate la potatura in estate non interromperete la fioritura anzi, consentirete alla pianta da fiore di riacquistare una forma più armoniosa. Potare le salvie è davvero molto semplice. È sufficiente una potatura che rimuova 1/3 o 1/4 della sua altezza complessiva. La fioritura proseguirà poi fino al periodo di freddo più intenso.

Ottimo e particolarmente riuscito, l’abbinamento della salvia ornamentale con lavande, rosmarini, santoline, elicriso, salvie officinali, che vi permetterà di ottenere un giardino di aromatiche profumato e generoso. In primavera e in estate dai cespugli si elevano lunghe spighe erette che portano fiori di colore generalmente bianco, rosso o blu-viola, ma esistono specie a fiore rosa o giallo, ed esistono numerose cultivar dai fiori dei colori più vari.

 

Share This
×

Ciao, per informazioni o problemi relativi agli ordini invia una mail a info@flora200.it indicando nome, recapito e numero dell'ordine.

× Come posso aiutarti?