Rose inglesi: regine tra le regine

Le Rose inglesi sono adatte ad ogni clima e molto profumate. Nate dall’ intuizione e dall’abilità del famoso ibridatore David Ausin, sono robuste e rifiorenti come le rose moderne, ma conservano la fragranza e le magnifiche fioriture delle rose antiche.

Le rose di David Austin

La nascita di tutte le varietà di rose inglesi si deve al famoso ibridatore David Austin, uno dei più importanti floricultori di tutti i tempi, il più noto creatore di nuove specie di rose: sono famose in tutto il mondo e godono di un gran prestigio, tra esse 250 portano il suo nome.

Il floricultore partì dall’osservazione delle rose tradizionali che avevano un profumo impareggiabile ma non avevano la stessa diversità di colori rispetto alle rose ibride, e non si riproducevano allo stesso modo. Dedicò quindi tutta la sua carriera a combinare i due tipi di rose, alla ricerca della rosa perfetta.

Le prime varietà di queste rose sono degli anni ’70. Con gli incroci tra rose antiche, ibridi di tea e floribunda, si ottennero sia le caratteristiche di resistenza delle rose moderne, sia le fioriture delle rose antiche. Le rose inglesi hanno infatti la fragranza e le fogge delle rose antiche e la rifiorenza e l’ampia gamma delle tinte delle rose moderne.

Le prime rose inglesi, selezionate per un clima fresco e mite come quello inglese, si adattavano poco ai periodi di siccità e di gran caldo tipici dell’estate dell’Italia centro-meridionale e andavano in stasi completa, smettendo di produrre fiori. In Italia quindi queste varietà si diffusero soprattutto nelle zone a clima più fresco e umido. Oggi invece, ne esistono varietà adatte anche alle zone più secche della penisola.

Caratteristiche delle rose inglesi

Le rose inglesi diventano così il fiore perfetto che cercava di coltivare David Austin. I fiori hanno forma doppia, quartata a coppa o rosetta, con molti petali, il profumo deciso della rosa antica e della rosa tea ma anche fragranze di frutta, spezie o muschio che le rende uniche e ben distinguibili. Il loro sviluppo è vigoroso, il portamento è cespuglioso. La loro altezza raggiunge quasi sempre i 120-130 centimetri. Le rose inglesi inoltre sopportano abbastanza bene il freddo ma hanno bisogno di cure colturali abbastanza frequenti: le concimazioni e le potature non devono mai essere trascurate.

Come utilizzarle

Queste rose possono essere impiegate per ornare le aiuole, in bordure miste o di sole rose e con uno spazio adeguato può essere creato un roseto, interamente o parzialmente composto da esse. Piantate in piccoli gruppi, creano bordure o aiuole profumate e rifiorenti. Sono adatte alla creazione di composizioni con fiori dolcemente incurvati, poiché hanno un gambo meno rigido rispetto alla maggior parte delle rose moderne. Lo sviluppo a cespuglio è adatto anche alla coltivazione in vaso.

Venite in vivaio o acquistate le rose inglesi le sullo shop on line, avrete l’imbarazzo della scelta e potrete scegliere fra un’ampia varietà di dimensioni e colori: una collezione senza pari.

Share This
×

Ciao, per informazioni o problemi relativi agli ordini invia una mail a info@flora200.it indicando nome, recapito e numero dell'ordine.

× Come posso aiutarti?