L’orizzonte sfiorato

Dove: Bologna
Progetto: Andrea Pagani

Sca-07-61

Un progetto ambizioso, una vallata preclusa da un ormai stanco filare di Pioppi cipressini.

Abbiamo aperto il campo, facendo planare la piscina sull’orizzonte.

Il resto è stato un lavoro di cesello e e cura per la creazione di contenimenti e border che potessero parlare il linguaggio del costruito.

Sca-07-10

Abbiamo fatto integrare la piscina all’interno del paesaggio, lavorando con arbusti autoctoni, come l’iperico e il vitex, concedendoci il vezzo di colorare la scarpata che dava sulla piscina con Agapanthus Africanus e Rose Iceberg.

Siamo partiti dallo stato di fatto.

Un filare di pioppi senza speranza che impedivano allo sguardo di spaziare.

Sca-07-3

Abbiamo trovato la forza e il coraggio di guardare oltre, per aprire l’orizzonte e guardare lontano.

E solo a quel punto, abbiamo cominciato a dipingere i contorni, e a segnare le linee che dovevano abbracciare la piscina e rendere piacevole vivere il giardino.