BULBOSE D’AUTUNNO

Sono piante straordinarie le quali hanno chiaramente dimostrato di possedere il dono di incantare. Una piccola guida per sapere cosa devi fare in autunno ed assicurarti la tua parte di gioia.

Narcisi bianchi
Settembre
E’ il momento per piantare tutti i bulbi a fioritura primaverile precoce: crochi, bucaneve, Eranthis hiemalis, Iris reticulata e Iris danfordiae, giacinti, narcisi. Questi ultimi in particolar modo devono essere piantati senza indugio, perchè devono stare nella terra almeno sei mesi!

Ottobre
La primavera parte da qua, perchè è il momento di piantare tutti i tulipani (eccetto i botanici che devono essere piantati prima), iris bulbose, Fresia, Scilla, Allium…
Tutte queste bulbose possono essere messe a dimora per tutto il mese di ottobre ed anche oltre: dovrai solo stare attento a non attendere troppo, perchè il terreno potrebbe gelare, rendendo impossibile la piantagione e i bulbi germinare. In tal caso rassegnati a buttare via tutto, perchè quando accade significa che il bulbo ha già esaurito tutta la sua energia vitale e non potrà mai fiorire.
Questo è anche il momento per piantare il Lilium Candidum, il classico giglio di Sant’Antonio, e se volete una fioritura sontuosa per celebrare l’inverno, potete mettere a dimora ma in vaso, l’Hyppeastrum che fiorirà in casa.

Fine ottobre
E’ il momento di togliere dal terreno tutti i bulbi che hanno dato fioriture estive come i gladioli, dalie, canna indica, Acidanthera, perchè non potrebbero tollerare le piogge abbondanti e le gelate.
Dopo averli raccolti, li si mette ad asciugare al sole in cassettine di legno, ripulirli dalla terra, e immergerli rapidamente in una soluzione di ossicloruro di rame per disinfettarli. Lasciarli asciugare ancora qualche giorno, riporli dentro a retine (come quelle con le quali vengono confezionati gli agrumi) e appenderli in un locale buio, fresco e arieggiato.

 

Tratto dal libro “Le Stagioni del Maestro Giardiniere” scritto da Carlo Pagani e Mimma Pallavicini.